“UNA STAGIONE COMPLESSA, QUINDI AFFASCINANTE!”

roberto sanfilippo
  • 3 settimane fa

Presidente Roberto Sanfilippo, tra poche ore inizia ufficialmente la nuova stagione del Basket Seregno (venerdì 4 ottobre la Serie D debutta a Monza contro Forti e Liberi). Che annata sarà ?

«Un’annata complessa e, proprio per questo, estremamente affascinante. Cominceremo a vedere i risultati del progetto tecnico con cui avevo cominciato la mia gestione. Il gruppo 2003, che all’epoca era ancora minibasket, bussa alle porte della prima squadra: abbiamo aggregato cinque ragazzi ad un roster che abbiamo immaginato sufficientemente corto per garantire lo spazio necessario ai 2003. Oggi ci ritroviamo un roster ancora più corto, visto che il nuovo acquisto Luca Caglio, un classe 2000 scuola Master Carate, ha subito un grave infortunio che lo terrà fuori dai giochi per tutta la stagione. Questo vorrà dire che i 2003 dovranno dare una mano in più : faremo di necessità, virtù, che è il motto stagionale anche per altre ragioni che ho ben spiegato a tutti i collaboratori del Basket Seregno »

Quindi, per la serie D quale obiettivo ci poniamo ?
« Abbiamo una squadra che ha tutti i mezzi per conquistare una salvezza tranquilla : il primo obiettivo è quello, poi chiaramente daremo il massimo per toglierci qualche soddisfazione ulteriore»

Intanto, prosegue il lavoro sulle giovanili…
«Confermiamo che la nostra dimensione è quella dei campionati Top : iscriviamo cinque squadre, con il proposito di essere protagonisti in tutte le categorie. In particolare, ci aspettiamo molto dagli Under 13, che hanno offerto indicazioni importanti nel nostro recente Torneo Giangio »

Ma il Basket Seregno presenterà anche tre formazioni nei campionati regionali : «anche qui, abbiamo compagini che sapranno essere protagoniste nel loro livello. Vorrei spendere una parola per il gruppo 2003 blu. Lo abbiamo gemellato con 5 Fuori Giussano, una società che ha una formazione in Promozione e una in prima divisione. Il gruppo 2003 è alla penultima stagione nei campionati giovanili : proviamo a disegnare per tutti i giocatori un percorso che li proietti verso il basket senior »

E poi c’è il minibasket …
« Siamo in un passaggio di fisiologico ricambio di istruttori e riorganizzazione . Sentiamo la necessità di confermare quanto di buono fatto fino ad ora, ed anzi di rilanciare : il mini è il naturale e fondamentale serbatoio per tutta la nostra attività »

Article Tags:
Article Categories:
Società

Menu Title